Menu

Franco resta grave dopo l’intervento

Preoccupano le condizioni del parrucchiere che ha perso la moglie nello schianto. I periti della Procura al lavoro

PIOVE DI SACCO. Sono ore di grande apprensione per i figli e tutti i familiari di Renato Franco. Il cinquantatreenne, rimasto ferito domenica nell’incidente con il suo ultraleggero, costato la vita alla moglie Lucia Battistello (47), è stato operato all’ospedale di Padova ma nonostante l’intervento a detta dei medici sia perfettamente riuscito, il decorso post operatorio ha fatto registrare un improvviso e preoccupante peggioramento delle sue condizioni. Con il trascorrere delle ore il suo quadro clinico si sarebbe via via stabilizzato, tuttavia la situazione rimane ancora molto delicata. Franco, che nello schianto del suo Eurostar ha riportato fratture degli arti inferiori e al bacino, rimane ricoverato in terapia intensiva. «I figli Elisa e Nicola», confermano gli amici più stretti, «gli rimangono sempre vicini. Il momento è particolarmente difficile per loro, emotivamente sono due persone distrutte». Perché se da una parte devono far fronte con coraggio alla delicata situazione in cui si trova il papà, dall’altra piangono la morte della mamma Lucia. Per lei l’impatto dell’ultraleggero contro il terrapieno della ferrovia in via Giare a Campolongo Maggiore, domenica sera, è stato fatale.

Sono molte le persone che a Piove di Sacco sono in apprensione per Renato Franco e che si uniscono al cordoglio dei figli per la morte della mamma. La coppia di parrucchieri è molto conosciuta, il salone di via da Molin esiste da trentuno anni. Inoltre Franco è stato impegnato anche nell’associazionismo di categoria, era membro della commissione Parrucchieri ed estetisti per il Comune, e spesso, anche con la figlia Elisa che lavora nel salone, organizzava eventi di moda. Ne avevano uno in programma per venerdì nell’isola pedonale estiva. La Procura di Venezia, competente territorialmente sull’inchiesta aperta per far luce sull’incidente, non ha ancora rilasciato il nulla osta per il funerale di Lucia Battistello. E ancora non è stato deciso se dovrà essere effettuata l’autopsia sul corpo della donna. Secondo le prime indiscrezioni sulle indagini che stanno cercando di ricostruire la dinamica e le cause dello schianto, si starebbe rafforzando l’ipotesi di un guasto meccanico. I periti della Procura sono al lavoro sull’Eurostar che dopo l’incidente è stato posto sotto sequestro.

Domenica Renato Franco e la moglie erano stati in Croazia: erano partiti la mattina dal campo volo “La fattoria” di Cambroso di Codevigo. Con loro c’era una coppia di amici su un secondo ultraleggero. Al rientro Franco ha voluto precedere l’aereo degli amici a Campolongo, al campo Pegaso da dove erano partiti, dal momento che nell’atterraggio della mattina avevano

forato la ruota anteriore. Tutto è filato liscio. Così dopo i saluti, Renato Franco e la moglie sono risaliti sul loro Eurostar per rientrare a Cambroso: un volo che sarebbe durato una manciata di minuti. Ma poco dopo il decollo il piccolo aereo è precipitato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro