Menu

Uniti dal lavoro e dalle passioni ogni weekend prendevano il volo

Nel salone di via Dal Molin, che ha celebrato i 30 anni di attività, lavora anche una dei due figli Per venerdì avevano organizzato un evento. Con il loro piccolo aereo tanti viaggi in Italia e all’estero

PIOVE DI SACCO. Insieme nella vita, nel lavoro e nelle passioni: Renato Franco e la moglie Lucia Battistello erano inseparabili. Fino a ieri, quando il tragico incidente che li ha coinvolti mentre stavano per atterrare con l’ultraleggero, è costato la vita alla donna. Lei aveva 48 anni ed era originaria di Brugine. Da anni la coppia, con i due figli, Nicola ed Elisa, viveva in centro a Piove di Sacco, in via Oreste Da Molin, in un appartamento sopra il salone di parrucchieri dove lavoravano marito, moglie e anche la figlia. In città sono conosciutissimi proprio per la loro attività che li mette a contatto ogni giorno con decine di persone. Inoltre il parrucchiere è stato impegnato anche nell’associazionismo di categoria. L’anno scorso, il 5 maggio, Renato e Lucia, con la figlia Elisa, hanno organizzato una serata di festa per celebrare i trent’anni di attività del negozio, un appuntamento a cui hanno partecipato decine di affezionati clienti. E, approfittando dell’isola pedonale estiva, stavano organizzando un evento anche per il prossimo venerdì, il “Light show sotto le stelle” sempre davanti al negozio di via Da Molin, una serata fra musica, moda e bellezza.

L’ultraleggero è da molti anni una grande passione di Renato Franco: a detta degli amici marito e moglie lo usavano quasi tutte le settimane per andare a fare qualche giro, in Italia e anche all’estero, verso mete raggiungibili con un aereo di quel tipo. Come ieri: la coppia era partita di buon mattino dal campo di volo di Codevigo per raggiungere la Croazia. E lì ha trascorso l’intera giornata, approfittando di sole e caldo. Il profilo Facebook regala una galleria ricchissima di immagini della coppia durante i viaggi in Carinzia, a Otranto, a Roma, a Portofino e in Grecia. Ci sono anche foto di marito e moglie in volo.

L’incidente che è costato la vita a Lucia Battistello si è verificato quando mancavano ormai poche centinaia di metri all’atterraggio e al termine dell’ennesimo viaggio. La coppia stava rientrando al campo di Codevigo quando l’ultraleggero si è schiantato sul terrapieno della linea ferroviaria Adria-Venezia nel territorio di Campolongo Maggiore. E per la donna non c’è stato nulla da fare. Clienti e amiche di Lucia Battistello ne ricordano i modi estremamente gentili, la grande professionalità e un carattere solare capace di mettere tutti a proprio agio. A sentire chi lo conosceva, Renato Franco aveva grande esperienza nel pilotare il suo ultraleggero e tantissime ore di volo alle spalle: non era uno sprovveduto o un principiante e sicuramente sapeva come affrontare anche situazioni difficili in volo. Ma il destino gli ha riservato un imprevisto a cui evidentemente non ha saputo far fronte. Mano a mano che la notizia della tragedia si è diffusa

a Piove e a Brugine, tante persone, amici e conoscenti, hanno provato a passare in via da Molin ieri sera, increduli di quanto accaduto. I figli della coppia Elisa e Nicola non erano in casa: appreso dell’incidente hanno raggiunto il papà all’ospedale di Padova.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro