Menu

appello alla regione

I Comuni si schierano in difesa dei Gal

CAMPAGNA LUPIA. I comuni veneti si schierano con i Gal per chiedere alla Regione un maggior coinvolgimento dei territori per superare la crisi e rilanciare lo sviluppo. Nessun ridimensionamento...

CAMPAGNA LUPIA. I comuni veneti si schierano con i Gal per chiedere alla Regione un maggior coinvolgimento dei territori per superare la crisi e rilanciare lo sviluppo. Nessun ridimensionamento quindi nei numeri dei Gruppi di Azione Locale, ma un rafforzamento del loro ruolo di attori dello sviluppo locale, evitando così la paventata riduzione delle aree su cui attualmente questi operano. È questo il pensiero dell’Anci Veneto (l’Associazione dei comuni veneti), espresso in un documento approvato all’unanimità e inviato alla Regione. La presa di posizione è arrivata alla vigilia dell’approvazione dei programmi regionali 2014/20 che, con quasi 2,5 miliardi di euro provenienti dalla Comunità Europea, sosterranno le strategie di sviluppo che la Regione intende attivare nei prossimi sette anni. La Regione ha da parte sua palesato la volontà di dimezzare i Gal (tra cui anche l’Antico Dogado, che comprende i comuni padovani di Arzergrande, Bovolenta, Candiana, Codevigo, Correzzola, Pontelongo e Terrassa Padovana) e la

percentuale dei fondi a essi dedicata nonostante la positiva esperienza di sviluppo locale di tipo partecipativo che ha sin qui interessato direttamente 378 Comuni del Veneto su 581. I sindaci dell’Anci ritenengono che la Regione non possa perdere questa opportunità.

Alessandro Cesarato

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro