Menu

L’unico assolto il presidente dell’Ira Tino Bedin

Anziano muore, quattro condanne

Sbalzato dalla sedia a rotelle durante il trasporto con il pulmino

Tre condanne, un patteggiamento e un’assoluzione: si è chiusa così davanti al gup Mariella Fino la vicenda che aveva fatto finire sotto inchiesta i vertici dell’Ira (Istituto riposo per anziani con sede in piazza Mazzini) e alcuni dipendenti per l'incidente di cui è stato vittima un settantenne pensionato di Cadoneghe, invalido al 100%. Valerio Tasca era scivolato dalla carrozzina sulla quale era costretto a stare seduto mentre il pulmino della cooperativa "Carpe Diem" lo stava riaccompagnando a casa, appunto a Cadoneghe, dopo aver trascorso la giornata al centro diurno Gidoni gestito dall'Ira. Un incidente fatale per l'anziano: l'autista del pulmino aveva imboccato una rotatoria con una manovra energica, Tasca era stato sbalzato dalla sedia a rotelle cadendo a terra. Era il 6 settembre 2010: trasferito in coma all’ospedale, era morto il 7 luglio 2011. La procura di Padova aveva chiesto il processo per omicidio colposo a carico di 5 persone. Tutti gli imputati hanno scelto un rito alternativo: ha patteggiato 8 mesi l'autista della cooperativa “carpe Diem” che aveva in appalto il servizio di trasporto Marco Cucinotta, 24 di Villafranca Padovana; sono stati condannati nell’ambito di un rito abbreviato il direttore tecnico Ira Amos Cilloni, 65 di Padova (un anno e 4 mesi); la legale rappresentante della coop Natascia Piscopo, 44 di Codevigo (un anno e 4 mesi); e l'operatore socio-sanitario

Adrian Purice, 32 di Vigodarzere (8 mesi) a bordo del mezzo. Assolto Tino Bedin, 68 anni di Padova, presidente e legale rappresentante dell’Ira, per non aver commesso il fatto. La famiglia della vittima ha revocato la costituzione di parte civile in seguito al risarcimento. (cri.gen.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro