Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Solo le auto storiche saranno esenti da contravvenzioni»

Multe alle Ferrari e alle altre vetture non autorizzate che sono passate con il rosso incappando nel “photo red”

STANGHELLA. A Rovigo è già un caso politico, nella Bassa Padovana rischia di diventarlo. Il quesito è sempre lo stesso: le multe alle auto della Mille Miglia sono un affronto al buonsenso o sono un atto più che legittimo? Tra giovedì e venerdì, infatti, le numerose vetture che hanno partecipato alla Mille Miglia e prima ancora al Ferrari Tribute, manifestazione collegata alla kermesse, sono infatti incappate nei “photo red” della Bassa e poi negli autovelox del Polesine. A Rovigo il velox ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

STANGHELLA. A Rovigo è già un caso politico, nella Bassa Padovana rischia di diventarlo. Il quesito è sempre lo stesso: le multe alle auto della Mille Miglia sono un affronto al buonsenso o sono un atto più che legittimo? Tra giovedì e venerdì, infatti, le numerose vetture che hanno partecipato alla Mille Miglia e prima ancora al Ferrari Tribute, manifestazione collegata alla kermesse, sono infatti incappate nei “photo red” della Bassa e poi negli autovelox del Polesine. A Rovigo il velox di Borsea ha multato in particolare le auto storiche della Mille Miglia che hanno superato i 70 chilometri orari previsti in tangenziale, a Solesino e Stanghella il “photo red” ha punito le Ferrari che sono passate col rosso. Al momento nessuna sanzione è stata in realtà elevata, visto che i vigili del distretto Euganeo Estense dovranno valutare caso per caso. «Le auto d’epoca della Mille Miglia, passate venerdì mattina lungo la statale 16, erano autorizzate a passare col rosso vista la presenza dei nostri agenti» spiega Roberto Beggiato, sindaco di Solesino «L’organizzazione ci aveva fatto avere il programma dettagliato con relativa richiesta di vigilanza».

Saranno quindi multate le auto non autorizzate che si sono accodate alla carovana della Mille Miglia, passando incautamente a semaforo rosso. Diverso è il discorso per le Ferrari transitate la sera prima a Solesino e Stanghella, nell’ambito del Ferrari Tribute: «Non siamo stati avvertiti del passaggio delle vetture e di conseguenza i nostri vigili non hanno presidiato gli incroci. Nelle prossime due settimane le immagini immortalate dal “photo red” saranno visionate e chi non ha rispettato il Codice della Strada sarà sanzionato. In questo caso la responsabilità è dell’organizzazione».

Il lavoro dei vigili sarà notevole: alcune Ferrari arrivavano infatti dall’estero e notificare eventuali sanzioni non sarà semplice. E se a Rovigo le associazioni di auto storiche e le compagini politiche hanno attaccato l’amministrazione comunale chiedendo l’annullamento delle multe, anche nella Bassa la linea dura dei vigili ha destato polemiche. Il gruppo “Sant’Elena Viva” (del candidato sindaco Antonio Paribello) accusa il Comune di scarsa capacità organizzativa, “Rinnoviamo Sant’Elena” del candidato Cristiano Vanzetto si dissocia da «questo modo di fare cassa», mentre Orfeo Dargenio di “Insieme per Solesino” parla di «pessima figura a livello internazionale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA