Menu

Tromba d’aria nell’Alta, alberi e rami caduti sulle strade

Allarme in città dove un tronco ha sfiorato un passante. Paura a Peraga, Conselve e Noventa. Scoperchiati i loculi nel cimitero di S.Croce Bigolina di Cittadella. Danni anche a Tombolo e Curtarolo

PADOVA. Raffiche di vento molto forti ieri pomeriggio nel Padovano e una tromba d’aria nell’Alta. Diversi gli alberi caduti, fortunatamente senza provocare nessun ferito.

In centro a Padova, in piazza Castello attorno alle 18, un pezzo di un grosso tronco d’albero è caduto dall’area verde interna alla piazza, in direzione della strada. A frenare il crollo del tronco i tabelloni destinati alle affissioni dei manifesti elettorali, che si sono piegati e danneggiati nel forte impatto.

«Stavo parcheggiando in piazza Castello quando ho sentito un rumore fortissimo. Mi sono girato e ho visto l’albero schiantato e un ragazzo che stava passeggiando con il cane proprio lì vicino. Ho notato che si è spaventato moltissimo. Se si fosse trovato pochi metri più in là il tronco l’avrebbe sicuramente preso in pieno», ha riferito un cittadino, che si trovava sul posto al momento della caduta della pianta. Ed è subito polemica, a poche ore dall’accaduto, sulla manutenzione e la cura delle aree verdi in città. «Vorrei ricordare che la piazza e i suoi alberi maestosi, così come le aiuole, sono un patrimonio della città. Necessitano di cure e potatura, che non vengono effettuate da anni. L’assenza di feriti non deve farci sottovalutare un fatto simile», dice subito dopo il fatto Stefano Marcuzzi. A Padova sono caduti rami anche nelle vie D'Acquapendente, Asconio Pediano, Cimitero, XX Settembre e sul lungargine Rovetta.

Vigili del fuoco all’opera anche in provincia, con una serie di emergenze segnalate. Altre piante, sempre a causa delle forti raffiche di vento, sono cadute in momenti diversi nell’arco del pomeriggio. Un albero si è schiantato a Peraga di Vigonza in via Paradisi, un altro sulla Provinciale tra Bagnoli di Sopra e Anguillara, un altro ancora nel centro di Conselve e a Noventa Padovana in via Marconi. Decine di richieste di intervento sono giunte in poche ore al 115. Tromba d’aria nell'Alta Padovana tra le 18.30 e le 20 di ieri. I vigili del fuoco di Cittadella sono stati costretti agli straordinari nei comuni di Cittadella, Tombolo, San Martino di Lupari e Curtarolo. L'assessore Paolo Vallotto e la Protezione Civile di Cittadella hanno cercato di rimediare ai danni provocati dalle raffiche di vento che si sono abbattute sulla frazione di Santa Croce Bigolina. In particolare, hanno rimosso un pino della scuola elementare che é ceduto finendo in mezzo alla strada; fortunatamente in quel momento nessun mezzo stava transitando. I problemi maggiori, però, si sono avuti in cimitero dove la copertura dei loculi posizionati ad ovest è stata sollevata dalla forza del vento, precipitando sulle tombe. La tromba d'aria non ha risparmiato neppure i cartelloni elettorali, volati in mezzo alla strada. A Tombolo il maltempo ha colpito il centro dove i bidoni dell'immondizia hanno preso il volo, così come le sedie e i tavoli da giardino posizionati all'esterno delle abitazioni. Alcuni

rami si sono spezzati a poche centinaia di metri dal municipio. Sono finiti in mezzo alla carreggiata pure i rami e le foglie degli alberi che costeggiano la Statale Valsugana a Curtarolo: i pompieri, per rimuoverli, hanno dovuto bloccare il traffico facendolo viaggiare su un'unica corsia.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro