Menu

Si esibiva davanti alle scuole di Cadoneghe giovane condannato a due anni

Si esibiva davanti alle scuole di Cadoneghe (con qualche “puntata” nel quartiere Arcella di Padova), masturbandosi in presenza delle mamme che aspettavano i figlioletti. Poi la fuga a bordo di un'Alfa...

Si esibiva davanti alle scuole di Cadoneghe (con qualche “puntata” nel quartiere Arcella di Padova), masturbandosi in presenza delle mamme che aspettavano i figlioletti. Poi la fuga a bordo di un'Alfa Romeo: alla fine i carabinieri di Pionca di Vigonza erano riusciti a identificarlo. Ed era scattato il carcere nei confronti di Salvatore Urso, 22 anni di Palermo, arrestato nel capoluogo siciliano dove si era rifugiato, con l’accusa di atti di libidine aggravata anche con minori di età inferiore ai 14 anni. Ora il conto con la giustizia è chiuso: nell’ambito di un giudizio abbreviato, il gup padovano Mariella Fino lo ha condannato a due anni di reclusione senza la sospensione condizionale della pena, al termine della quale dovrà scontare due anni di libertà vigilata considerata la pericolosità sociale dell’imputato. Il giudice ha riconosciuto la seminfermità mentale risultata dalla perizia svolta dal dottor Claudio Rago che ha accertato nel ragazzo un disturbo distimico, ovvero

l’incapacità di controllare i propri impulsi. Il medico legale era stato incaricato dalla stesso giudice dell’accertamento tecnico su richiesta del difensore di Urso che aveva depositato la relazione di uno psichiatra. All’epoca dei fatti il giovane aveva un domicilio a Vigonza. (cri. gen.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro