Menu

convenzione comuni-UNITÀ SANITARIA

Riabilitazione a due passi da casa

Esperimento pilota a Loreggia, Trebaseleghe e San Giorgio Bosco

CAMPOSAMPIERO. Da maggio i pazienti con disabilità, patologie croniche, malattie degenerative o ipomobilità potranno fare riabilitazione vicino a casa. Un accordo è stato sottoscritto ieri tra Usl 15 e i primi 3 Comuni per attuare un progetto sperimentale Afa, ossia Attività fisica adattata alle esigenze di queste categorie. Si tratta di corsi mensili di 8 sedute in orario mattutino e pomeridiano e verranno tenuti negli spazi messi a disposizione dai Comuni di Loreggia, Trebaseleghe e San Giorgio in Bosco. Il costo di ogni corso è di 24 euro, 3 euro a seduta, e potrà essere pagato nelle casse del Distretto sanitario più vicino. In una prima fase i partecipanti saranno individuati dal settore Medicina fisica e riabilitazione Usl15, successivamente potranno essere gli stessi medici di famiglia a indicare questa opportunità ai pazienti affetti da disabilità cronica come esiti stabilizzati di ictus, parkinsonismo, poliatrosi, lombalgia, fratture. La cooperativa Nuova Vita fornirà il personale qualificato, fisioterapista o laureato in scienze motorie, opportunamente istruito dalla dottoressa Daniela Primon, primario della Riabilitazione. Verrà anche predisposto un cd per ripetere gli esercizi a casa. «Si avrà il doppio beneficio di smaltire le liste di attesa e far diventare il paziente parte attiva della sua riabilitazione», ha sottolineato il dg Francesco Benazzi, «a costo zero per l’Usl, che mette a

disposizione le sue professionalità. E’ certo che un’attività fisica strutturata e regolare può correggere il circolo vizioso tra disabilità e inattività evitando i ricorso inappropriato a strutture riabilitative che devono dedicarsi a dare risposte a patologie acutee post acute». (g.a.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro