Quotidiani locali

Infermiera sequestrata in via San Massimo: salvata dalla «Corri per Padova»

Sequestrata da un nordafricano attorno alle 21 dopo essere uscita dal lavoro. L’uomo voleva il bancomat. L’ha portata in auto fino a via Vigonovese poi ha visto i lampeggianti della polizia

PADOVA. Venti minuti di terrore per un’infermiera di 35 anni sequestrata in macchina ieri sera in via San Massimo a Padova. La donna era appena uscita dall’ospedale dopo aver finito il suo turno di lavoro, attorno alle 21. Una volta salita in auto è stata raggiunta da un nordafricano che l’ha legata con una sciarpa e le ha chiesto di consegnargli il bancomat e i codici. La donna ha provato a resistere e il malvivente ha acceso la macchina ed è partito.

Il sequestro si è concluso venti muniti dopo in via Vigonovese. Ma solo perché l’uomo ha notato in lontananza i lampeggianti delle auto delle polizia impegnate nello «scortare» la Corri per Padova, la gara podistica non competitiva che gira per i quartieri della città. Preso dal panico il malvivente ha fermato la macchina ed è scappato a piedi. A quel punto la donna ha potuto chiamare aiuto. Sul fatto indaga la polizia.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Mattino di Padova
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.