Menu

Lamon si era affidato a esperti

In montagna le connessioni internet non brillano per rapidità e in molti centri urbani, comprese le periferie del capoluogo - non c’è neppure l’adsl. Eppure i piccoli centri del bellunese, molto...

In montagna le connessioni internet non brillano per rapidità e in molti centri urbani, comprese le periferie del capoluogo - non c’è neppure l’adsl. Eppure i piccoli centri del bellunese, molto motivati, si sono distinti per tempestività nel “Click day” del bando 6000 campanili. La classifica finale, diffusa dal Ministero delle Infrastrutture, incorona Selva di Cadore, 517 abitanti, beneficiario di un finanziamento da 970 mila euro. Se era una gara di velocità - ed era proprio così - Selva l’ha vinta con una prova insuperabile: zero secondi per la presentazione del suo progetto. Altri sette Comuni hanno avuto gli stessi riflessi. Nel gruppo dei secondi ci sono Barbona e Valsinni, provincia di Matera, che hanno impiegato un secondo a far arrivare la loro mail a Roma. Anche sull’altopiano di Lamon ieri hanno festeggiato. Il piccolo Comune bellunese si era preparato alla gara convocando in municipio tutti gli esperti informatici

di fiducia della giunta. I pc dell’ente sono stati ripuliti, le caselle di posta opportunamente svuotate e in quindici secondi la mail è arrivata al Ministero. Così anche Lamon si è vista assegnare i soldi: 936 mila euro che serviranno a sistemare le strade per sconfiggere l’isolamento.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro