Menu

La rabbia di Businaro: «Sistema indegno»

Carceri resta senza soldi per pochi secondi, il sindaco si sfoga sul web: «Dovevamo cambiare i pc?»

CARCERI. Troppo “lento” il Comune di Carceri: la richiesta di 850 mila euro per asfaltare le strade paesane è arrivata con qualche minuto di ritardo ed è stata “cestinata”. Già, perché tutte le richieste giunte al Ministero oltre le 9.02.30 non sono entrate in graduatoria. Pur congratulandosi con i colleghi di Barbona e Sant’Elena, il sindaco Tiberio Businaro non nasconde il rammarico per i metodi di ammissione al bando: «Complimenti ai Comuni di Sant’Elena e Barbona per aver vinto il gratta e vinci del contributo statale dei “6000 campanili”», scrive su Facebook il sindaco. «Ovvio che sono contento per i due bravi sindaci che si sono prodigati per presentarsi all’appuntamento con le carte in regola. Non nascondo tuttavia il mio sentimento di profonda indignazione nei confronti di un sistema improponibile che toglie dignità e logica». Anche Carceri aveva preparato tutta la documentazione per ottenere 850 mila euro da spendere per le strade comunali: «In questo caso non c’è valutazione della bontà dell’opera e della effettiva necessità di spendere il gruzzoletto romano: qui bastava solo avere “culo” o una buona linea adsl». Ironizza, almeno fino a un certo punto, il sindaco leghista: «Ora dovrei prendermela con Telecom che da anni ci lascia senza linea adsl pur avendo la fibra ottica a 20 mega? O dovevamo cambiare pure i personal computer che con tanto amore facciamo aggiornare, cercando di risparmiare i soldi dei cittadini e restare dentro al patto di stabilità? La verità è che me la prendo con lo Stato che ha buttato i 100 milioni nello stesso modo in cui si gettano i pezzi di carne ai leoni affamati». Ironia su ironia, Businaro aggiunge: «Questo bando era finalizzato anche al potenziamento della rete telematica e wi-fi: con

questa logica dovevano finanziare chi è arrivato ultimo. Mi dicono che devo stare buono e che stanzieranno nel 2014 e nel 2015 altre somme. In realtà sto buono perché credo che questo sistema di governo dovremo sopportarlo ancora per poco». (n.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro