Menu

circoli del montagnanese alle urne

Il Pd ha eletto 5 nuovi segretari

La fusione fra i 10 Comuni del mandamento è l’obiettivo prioritario

MONTAGNANA. Cinque nuovi segretari di Circolo su sei sono stati eletti al termine dei congressi del Partito Democratico del Montagnanese. Sono Pierangela Vesentini a Montagnana, Franco De Battisti a Santa Margherita d'Adige, Filippo Costantin a Megliadino San Vitale e San Fidenzio, Simone Ferro a Masi - Castelbaldo, Emanuele Iacolino a Casale di Scodosia - Urbana e Sara De Marchi a Merlara. Il coordinatore del Pd del Montagnanese Nicola Ferro ha ringraziato quelli che sono stati sostituiti per fine mandato:Umberto Zerbinato, Eloisa Gobbi, Mauro Gambin e Giulia Narduolo. Proprio su quest'ultima, eletta parlamentare per la Bassa, il Pd punta le sue carte per farsi sentire là dove conta. «Prima di tutto» spiega Ferro «i circoli del Pd e gli amministratori spingeranno verso una fusione dei 10 Comuni del Montagnanese (30.000 abitanti) affinché si ponga fin da subito la discussione sul tema. Poi occorre cercare le risorse in tutte le direzioni, Europa compresa. Stanziando 2 euro per abitante si può finanziare un piccolo staff da impiegare in questo lavoro. Si può modificare il patto di stabilità» aggiunge Ferro «privilegiando l'impiego delle poche risorse sul cuneo fiscale, le pensioni minime e l'occupazione giovanile. Un capitolo speciale della discussione è stato dedicato alla valorizzazione dell'ambiente e ai

prodotti agroalimentari di qualità, legandoli al turismo. Infine, sul piano infrastrutturale» conclude il coordinatore del PD «c'è l'urgenza di portare a termine sia la nuova 10, l'autostrada Valdastico Sud e il potenziamento della tratta ferroviaria Monselice-Legnago».

Roberto Morello

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro