Menu

AGNA: tanti giovanissimi fra i clienti

Arrestato l’operaio-spacciatore

Nel campionario anche olio di hashish e venti funghi allucinogeni

AGNA. Arrestato lo spacciatore che riforniva di droga anche i minorenni: i carabinieri della stazione di Agna, al comando del maresciallo Giovanni Patisso, hanno stretto il cerchio sull’attività illecita condotta da Andrea Crivellaro, 24 anni, operaio residente a Terrassa Padovana. Le indagini hanno ricostruito la fitta rete di spaccio messa in piedi dal ventiquattrenne, incensurato, attivo soprattutto nelle piazze di Bovolenta, Arzercavalli e Conselve. Tra le sue “specialità” hashish, marijuana e cocaina. Durante la perquisizione nella sua abitazione, sono stati trovati anche dei funghi allucinogeni. Secondo quanto sono riusciti a ricostruire e documentare i carabinieri, impegnati per mesi in servizi di appostamento, pedinamenti e raccolta di testimonianze, l’attività di Crivellaro sarebbe iniziata nel 2012. Decine i clienti individuati e fra questi anche diversi minori. Il gip del tribunale di Padova, valutato il corposo dossier a suo carico, ha accolto la richiesta di arresto del giovane per il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari. Dalla sua abitazione di Terrassa Padovana, a seguito della perquisizione avvenuta martedì, i militari hanno sequestrato 18 grammi di marijuana già divisa in dosi, 270 semi di canapa indiana, due grammi di olio di hashish e venti funghi con proprietà allucinogene. Olio e funghi, non così frequenti nel mercato dello spaccio, sono elementi che, secondo i carabinieri, provano

la varietà e la “qualità” dei canali di approvvigionamento dello stupefacente a cui aveva accesso Crivellaro. Con il suo arresto i militari sono convinti di aver stroncato una florida attività di spaccio che coinvolgeva vari centro della Bassa e diverse decine di consumatori. (e.l.)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro