Menu

Dimissioni e consigli disertati, è bagarre

Scambi di accuse tra maggioranza e opposizione a Sant’Elena: «No alle riunioni di sabato mattina»

SANT’ELENA. È bagarre tra maggioranza e opposizione, con tanto di volantini in paese e infuocati scambi di accuse. Nel mirino le dimissioni del vicesindaco Antonio Paribello e una convocazione del consiglio comunale disertata dalla maggioranza. «All’ordine del giorno del consiglio non c’erano nemmeno le comunicazioni del sindaco» spiega la capogruppo di “Democrazia per Sant’Elena”, Antonia Bolzonella «ne dobbiamo dedurre che non riteneva opportuno informare il Consiglio delle dimissioni del suo vicesindaco».

Lo scorso 10 settembre, Paribello ha protocollato una breve nota per il sindaco: «Dopo una lunga pausa di riflessione, per il rispetto della propria dignità personale e amministrativa» ha scritto «sono a comunicarti di aver deciso di rassegnare le dimissioni dalla carica di assessore del Comune di Sant’Elena».

Dopo questo episodio, il consiglio era stato fissato per venerdì 27 settembre, in prima convocazione, alle 21.30. Mancava però la maggioranza e il Consiglio è slittato a sabato alle 12. Protesta vivacemente l’opposizione, che più volte si era battuta contro l’abitudine di fissare i consigli comunali di sabato mattina, quando diversi consiglieri di opposizione non hanno la possibilità di partecipare per motivi lavorativi. Nei mesi scorsi il gruppo di minoranza aveva anche scritto al prefetto per il problema. «Ci siamo sentiti presi in giro», afferma Bolzonella «alla riunione dei capigruppo il sindaco aveva mostrato di condividere le nostre esigenze, poi il consiglio è saltato. Non ha più una maggioranza e ha bisogno di andare alla seconda convocazione». La maggioranza ribatte con una mozione in cui si accusa l’opposizione di continue assenze alle sedute. «Finora nessun consigliere di maggioranza si è dimesso dalla carica elettiva» si legge «solo le cariche esecutive hanno visto un succedersi

di persone proprio perché lo spirito che ci anima era e rimane quello di non incollarci alle sedie». Quanto alle assenze alla seduta di venerdì sera, il sindaco assicura che è trattato di assenze giustificate legate a imprevisti lavorativi dei consiglieri di maggioranza.

Francesca Segato

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro