Menu

Positivo all’alcoltest tenta di corrompere i due carabinieri

Allunga 50 euro per evitare che gli ritirino la patente Mossa sbagliata: il 22enne si becca anche una denuncia

CITTADELLA. I carabinieri lo fermano per un controllo e lo trovano positivo all'alcoltest, per evitare il ritiro della patente tenta di corromperli allungando loro 50 euro. Così E.V., 22 anni, rumeno residente nel Veneziano, oltre a dire addio alla patente si è beccato una denuncia per tentata corruzione nel corso dell'ultimo fine settimana di controlli predisposti dal comando dei carabinieri di Cittadella.

Il giovane era risultato positivo all'alcoltest con 1.10; tra la prima e la seconda prova, temendo per la sua patente, ha provato a “donare” ai carabinieri 50 euro. Una mossa che non ha sortito l'effetto desiderato, anzi. Il documento di guida gli è stato requisito, il ventiduenne è stato denunciato per tentata corruzione. Nel mirino dei carabinieri dell'Alta è finito anche K.O., 39 anni, nigeriano, di Padova: anche lui guidava con 2.59 di alcol nel sangue, un tasso cinque volte superiore il limite consentito dalla legge. Una ragazza di 19 anni di San Pietro in Gu è stata beccata in sella al suo scooter senza patente. R.C., 46 anni, residente a Santa Giustina in Colle, era al volante della sua utilitaria nonostante avesse alzato il gomito: nel sangue c'era alcol per 2.57. Nonostante non avesse mai sostenuto l'esame di guida, A.P., 25 anni, rumeno, è stato trovato al volante di un'auto: denunciato a Grantorto per guida senza patente. D.G., 41 anni, di Tezze sul Brenta (Vi),

guidava con 1.81. Un ventisettenne originario della Croazia ma residente a Cittadella è stato pizzicato al volante anche se la patente gli era stata revocata. L'etilometro ha sfiorato il 2.81 per un rumeno di 26 anni e il 2.48 per un ventiseienne di Asolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro