Menu

Pista fino a Ospedaletto strade e teleriscaldamento

Piva fissa le priorità della sua giunta: c’è pure la bonifica dell’area Montedison Nel 2014 prevista la sistemazione dell’ex liceo, poi ospiterà la scuola media

ESTE. «Non un libro dei sogni, ma un piano che tiene conto dei vincoli di spesa per un ente come il nostro». Così il sindaco Giancarlo Piva presenta il piano triennale delle opere pubbliche, appena varato dalla giunta cittadina: oltre sette milioni e mezzo di euro, da spendere in tre anni in progetti che vanno dalle strade al teleriscaldamento, dalla bonifica dell’ex Montedison alla pista ciclabile verso Ospedaletto Euganeo. Tra le priorità per la giunta Piva, quella di mettere mano alle strade cittadine. «Il livello di indebitamento molto basso del nostro Comune ci consente quest’anno di fare ancora un mutuo di 500.000 euro» spiega il sindaco «che destineremo completamente all’asfaltatura delle strade. Da troppi anni non riusciamo a fare un intervento serio. Stiamo definendo l’indice degli interventi necessari, sia in centro che nelle frazioni, poi dovremo decidere le priorità delle priorità».

Altri 138.000 euro saranno destinati, sempre nel corso del 2013, al secondo stralcio della pista ciclabile di via san Giovanni Bosco. «È una delle opere che riteniamo strategiche, su cui abbiamo chiesto e ottenuto un contributo della Regione: va a completare il disegno di unificazione con il Comune di Ospedaletto, congiungendo i due Comuni» sottolinea Piva. La terza opera prevista è l’ampliamento della rete di teleriscaldamento: un altro obiettivo considerato strategico dall’amministrazione comunale. Un progetto che avrà un costo di 6 milioni e mezzo di euro, di cui 2 milioni e 200.000 dall’Unione Europea, tramite la Regione, e il resto dal privato a cui sarà assegnato il lavoro, in termini di project financing. Proprio il finanziamento europeo ha permesso di programmare l’opera, che non incide sul patto di stabilità. Infine, per l’anno è prevista la bonifica dell’area ex Montedison e la messa in sicurezza di via Rovigo, per 580.000 euro: 435.000 da contributi europei, il resto da risorse comunali. Nel 2014 in cantiere l’adeguamento dell’ex liceo di via

San Martino, per ospitarvi la scuola media, nel 2015 l’ultimo stralcio della pista ciclabile, dal ponte della torre a via Vicenza. «Un piano che guarda anche al futuro» chiosa Piva «in termini di collegamento tra gli enti e di sostenibilità ambientale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro