Menu

Truffatore "seriale" incastrato con un trucco dalla polizia

Gli agenti si sono spacciati per «verificatori del censimento». Quanto ha aperto la porta del suo appartamento è stato arrestato

PADOVA . La polizia di Stato ha rintracciato un truffatore «seriale» sul cui capo pendeva un ordine di carcerazione di 5anni e 9 mesi emesso dalla Corte d’Appello di Venezia.

L’uomo era solito spacciarsi per dipendente Enel o della compagnia telefonica «Infostrada», proponendo l’acquisto di apparecchiature per il risparmio dell’energia elettrica (che si rivelavano inefficaci), o di materiale di telefonia facendo firmare documentazione truffaldina.

All’uomo è stato fatale un incidente automobilistico avvenuto nell’aprile dello scorso anno a San Giorgio delle Pertiche. In quell’occasione si trovava alla guida dell’auto nonostante la patente fosse priva di validità in quanto revocata dalla prefettura di Padova.

Proprio partendo da questo dato i poliziotti della Squadra Mobile di Padova diretto dal

vicequestore aggiunto Marco Calì sono riusciti ad individuare l’abitazione dove si nascondeva, riuscendovi ad entrare dopo essersi spacciati per «agenti verificatori del censimento».

L’uomo, un padovano 57enne, è stato condotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro