Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Schianto in A13, monselicense muore in autostrada

Contatto fra due auto, una schizza rovesciata in un campo: il conducente di 56 anni non ha avuto scampo

Un monselicense di 56 anni è morto ieri sera in un incidente avvenuto sull’autostrada A13 poco prima del casello di Padova Sud. Si tratta di Valerio Ugonati, nato a Pozzonovo il 28 gennaio del 1956 e residente a Monselice con la moglie e la figlia.

Verso le 19,30 l’uomo viaggiava verso Padova alla guida della sua Lancia Lybra quando ha avuto un contatto, forse durante un sorpasso, con una Peugeot 107 che percorreva l’autostrada nella stessa direzione. Alla guida dell’utilitaria c’era Stefano ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Un monselicense di 56 anni è morto ieri sera in un incidente avvenuto sull’autostrada A13 poco prima del casello di Padova Sud. Si tratta di Valerio Ugonati, nato a Pozzonovo il 28 gennaio del 1956 e residente a Monselice con la moglie e la figlia.

Verso le 19,30 l’uomo viaggiava verso Padova alla guida della sua Lancia Lybra quando ha avuto un contatto, forse durante un sorpasso, con una Peugeot 107 che percorreva l’autostrada nella stessa direzione. Alla guida dell’utilitaria c’era Stefano Cianci, ventisettenne originario di Spilimbergo (Pordenone) ma residente a Padova in via Montà 98. In seguito all’urto entrambe le vetture hanno iniziato a carambolare prive di controllo. La Peugeot si è fermata capottata sul bordo della corsia d’emergenza, circa duecento metri prima dello svincolo in cui l’autostrada si biforca e iniziano il raccordo con la A4 e la bretella che conduce alla barriera di Padova Sud. La Lancia invece è finita, pure rovesciata, in mezzo ai pali di un vigneto, nel campo adiacente.

E’ stato dato l’allarme e sul posto sono arrivate le ambulanze del 118: Cianci è stato portato al pronto soccorso di Padova e accolto in area verde, le sue condizioni non sono gravi. Il medico invece non ha potuto fare altro che constatare il decesso di Ugonati, il cui corpo è rimasto per alcune ore nella vettura durante i rilievi, curati dalla polizia del distaccamento autostradale di Rovigo con l’appoggio di un equipaggio di Verona. In loro aiuto sono intervenuti, per illuminare l’area e recuperare le vetture, anche i vigili del fuoco di Padova.

In seguito all’incidente si è formata una lunga coda sulla Bologna-Padova in direzione nord, che dal punto dell’incidente proseguiva fin quasi al casello di Terme Euganee. Ben presto però il traffico è stato ripristinato nella sola corsia di sorpasso e verso le 21 è tornato praticamente alla normalità.

Valerio Ugonati lavorava alla Cna di Padova come impiegato. Aveva iniziato come operaio in un’azienda, ma pur lavorando aveva studiato conquistando il diploma che gli aveva consentito di trovare occupazione in ufficio fra gli amministrativi della Confederazione nazionale dell’artigianato. Dotato di una spiccata sensibilità ambientale, alle elezioni comunali del 2009 si era candidato alle elezioni comunali di Monselice nella lista “Città futura – Per cambiare” che candidava a sindaco Francesco Miazzi, ottenendo cinque preferenze personali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA