Menu

Codevigo, muore a 21 anni dopo un’influenza

Inspiegabile decesso di Andrea Salata - perito elettronico, dipendente della Cml di Arzergrande e soprattutto appassionato di musica e bassista in una band - stroncato da un improvviso malore. Oggi l’autopsia per cercare di capire cosa gli sia accaduto

CODEVIGO. Un rantolo, il respiro che manca, lo sguardo che si fa vacuo e si spegne. Per sempre. Se n’è andato così Andrea Salata: un metro e ottanta di ragazzo, sano come un pesce, zazzera rossa inconfondibile, appassionato di musica e abile con il basso. Sabato pomeriggio, ad appena ventun’anni, Andrea è morto. Stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. Abitava in via Passo Fogolana a Santa Margherita, con il papà Pier Luigi e la mamma Cinzia Sgrinzato. Figlio unico, adorato dai genitori e dai nonni che abitano a fianco.

Sabato pomeriggio Andrea era a casa da solo e stava guardando un film. Da qualche giorno non usciva perché si era buscato l’influenza. Un male di stagione, nessuno ha pensato a qualcosa di diverso. E ancora adesso non ci sono elementi per imputare a quella che sembrava un’influenza una natura diversa e più grave. Improvvisamente, mentre sedeva sul divano, Andrea è stato colto da una crisi respiratoria, una manciata di secondi e se n’è andato. Inutile ogni tentativo fatto per rianimarlo dai sanitari del Suem giunti nella villetta di via Passo Fogolana avvisati dell’emergenza dal papà di Andrea.

«Hanno tentato di rianimarlo per oltre mezz’ora – il racconto straziante di Pier Luigi Salata – lui era immobile, non dava nessun segno di riprendersi. Lo hanno caricato in ambulanza e portato in ospedale. Siamo corsi lì anche noi, dopo circa un’ora i medici ci hanno detto che non avevano potuto far niente per salvarlo».

«Non sappiamo cosa pensare – aggiunge la mamma di Andrea, sgomenta – era solo un’influenza, ha preso delle normali medicine e non ha avuto reazioni allergiche. Dobbiamo pensare che fosse il suo destino, ma è inaccettabile».

La magistratura ha disposto l’autopsia sul corpo del ventunenne, l’esame dovrebbe venire effettuato

oggi. I genitori di Andrea sono quasi storditi dalla tragedia, circondati dai parenti e dagli amici si fanno forza. Solo nei prossimi giorni, forse, verrà chiarita la causa del decesso di Andrea e la famiglia potrà celebrare il funerale per l’ultimo saluto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro