Menu

Falsi volontari, autentici truffatori

GRANTORTO Sos Truffe. Chiamano per le case spacciandosi per volontari di associazioni no profit e inducono a elargire denaro che però non va a finalità sociali. Ogni giorno salta fuori un ente...

GRANTORTO

Sos Truffe. Chiamano per le case spacciandosi per volontari di associazioni no profit e inducono a elargire denaro che però non va a finalità sociali.

Ogni giorno salta fuori un ente nuovo: chi è impegnato con gli ammalati di ogni tipo o chi nella solidarietà verso i poveri. Gli ultimi a chiedere offerte via telefono si sono presentati come aderenti alla Fondazione Città della Speranza, nome noto tra la gente e quindi facilmente ingannevole. Tanto più a Grantorto, gemellato con la Fondazione. Da una settimana si moltiplicano le telefonate, tanto che l’assessorato alla sicurezza ha fatto affiggere in tutte le bacheche un manifesto che invita a fare attenzione alle truffe e a collaborare con per acciuffare i truffatori.

«In questi giorni – conferma l’assessore Luisana Malfatti – molti hanno riferito di essere stati contattati telefonicamente da operatori che richiedevano soldi qualificandosi della Fondazione Città della Speranza. Ho personalmente verificato con la Fondazione e, come mi immaginavo, ha confermato di non aver mai autorizzato alcuna raccolta fondi. La Città della Speranza raccoglie denaro solamente in occasione di specifiche iniziative, come ad esempio la vendita delle stelle di Natale. Chiaramente qualcuno ha usato il loro nome per spillare soldi alla gente. Abbiamo invitato

i cittadini a fare molta attenzione e a segnalare telefonate sospette ai carabinieri o alla polizia locale. Oppure tendere una “trappola” ai truffatori: fissare l'appuntamento e contestualmente avvisate le forze dell'ordine perhè possano coglierli in fragranza».

Paola Pilotto

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro