Menu

Butti i rifiuti? Sorridi, sei sul web

Nuove tecniche e moderne tecnologie per smascherare gli incivili: segnalazioni su Internet e telecamere anti-furbi

PIOVE DI SACCO. «Tolleranza zero con i furbetti dei rifiuti»: il bacino Padova 4 dichiara guerra agli incivili che si ostinano ad abbandonare in giro immondizia varia, spesso altamente inquinante, come lastre di eternit e scarti industriali. Da qualche mese è attiva una vera e propria task force pronta a intervenire per bonificare le aree insozzate e tentare di scoprire chi abbandona i rifiuti. Entro breve verranno utilizzate anche avanzate tecnologie web e telecamere.

Tra luglio e agosto è giunta una ventina di segnalazioni al bacino: «Le più recenti - spiegano all'ente - sono da imputare all'abbandono di elettrodomestici e scarti di animali morti (in coincidenza con la fine del Ramadan). Ma la parte del leone continuano a farla i rifiuti con amianto, l'eternit, e gli scarti di attività produttive, come latte di colore e vernice».
Il bacino interviene sia su segnalazione del cittadino sia delle amministrazioni comunali che spesso raccolgono in prima battuta la denunce. «La prima iniziativa è un concreto inasprimento dei controlli sui rifiuti rinvenuti - spiegano i responsabili del bacino - i sacchetti trovati vengono aperti e il contenuto viene verificato per tentare di scovare dati utili a individuare gli autori dell'abbandono. Il tutto viene svolto con la polizia locale, l'ammenda è di 103 euro: in questa ottica sono aumentate le sinergie con le amministrazioni comunali per scovare i furbetti che credono di risparmiare gettando i rifiuti per strada. Una pratica che non ha alcun effetto sul risparmio in bolletta».

Stefano Chinaglia, presidente del Padova 4, precisa: «Rimane un ridottissimo zoccolo duro di incivili, per questo abbiamo inasprito i controlli. Già a Maserà, Pontelongo, Codevigo e Conselve sono state comminate ammende e proseguiremo». «La conformazione del territorio, ricco di argini e strade bianche, rende impossibile un controllo costante - spiega il direttore Stefano Tromboni - quindi il supporto dei cittadini è fondamentale: per segnalare rifiuti abbandonati basta chiamare il numero verde 800.238.389. Le aziende che abbandonano rifiuti devono capire che non solo danneggiano l'ambiente: il mancato smaltimento dei rifiuti
pericolosi è un reato penale. Negli ultimi anni abbiamo creato servizi dedicati per ogni tipo di rifiuto. Sempre al numero verde si possono ricevere tutte le informazioni. A breve prenderà il via un progetto di segnalazione e bonifica con tecnologie web e dispositivi mobili di ultima generazione».

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro