Quotidiani locali

Configliachi, stipendi a rischio

Cgil, Cisl e Uil: la Regione deve rispettare gli impegni

 Stipendi e produttività a rischio all'istituto per ciechi Configliachi, a causa di una grave carenza di liquidità. L'allarme è stato lanciato da Cisl-Fp, Fp-Cgil e Uil-Fpl, che chiedono alla Regione e all'Usl 16 di onorare gli impegni assunti nei confronti dell'Ipab che ha assorbito la Residenza Breda di Ponte di Brenta. Al momento, l'Istituto Configliachi vanta crediti per tre milioni di euro. In ballo ci sono le retribuzioni di agosto del personale dipendente. La direzione dell'Ipab ha recentemente comunicato alle organizzazioni sindacali di categoria di poter non essere in grado di far fronte ai propri impegni per una grave carenza di liquidità.  Il motivo è un ingiustificato ritardo nei pagamenti da parte dell'Usl 16 nei pagamenti delle quote sanitarie di cui risulta garante la Regione Veneto. Tre milioni di euro che pesano come un macigno nelle economie del Configliachi, che con l'assorbimento della Residenza Breda si è accollato i costi del personale e le spese di gestione della struttura ma non ha incamerato le quote sanitarie dovute per gli ospiti di via Ippodromo. A causa del ritardo nei pagamenti delle quote sanitarie, l'istituto di via Sette Martiri, presieduto da Angelo Fiocco, è costretto a ricorrere a finanziamenti bancari, maturando in questo modo oneri passivi con ricadute sulle rette a carico degli ospiti e delle loro famiglie.  «L'atteggiamento della Regione Veneto e dell'Usl 16 è inaccettabile - afferma Stefano Tognazzo, segretario Uil-Fpl - chiediamo di onorare al più presto gli impegni assunti un anno fa, sbloccando queste risorse fondamentali per evitare pesanti disagi per gli anziani ospiti ed i lavoratori della struttura». I sindacati confederali sottolineano inoltre che la carenza di liquidità è stata comunicata solo dopo aver sottoscritto con la direzione del Configliachi l'accordo per l'erogazione della produttività 2010. Ai lavoratori dell'istituto di via Sette Martiri spetta un fondo di 30 mila euro. Stando all'intesa il premio dovrebbe essere pagato ad agosto.  «Troviamo inaccettabile che la direzione aspetti proprio la firma dell'accordo per informarci sul deficit di cassa - scrivono Cisl-Fp, Fp-Cgil ed Uil-Fpl in un comunicato - Il Configliachi deve rispettare gli impegni assunti con le organizzazioni sindacali senza ritardi o dilazioni». (s.var.)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Mattino di Padova
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.