Menu

Sangue sulle strade. Frontale all'alba a Conselve: muore operaio

Almerino Cattelan, 55 anni, si stava recando al lavoro ad Arre. Il gravissimo incidente è avvenuto alle 5.30 di giovedì, lungo la provinciale Conselvana. Per l'uomo non c'è stato nulla da fare

CONSELVE. Terribile scontro frontale all'alba lungo la provinciale Conselvana. Un'auto si schianta contro un camion che proviene dalla direzione opposta, muore incastrato fra le lamiere il conducente, Almerino Cattelan, 55 anni. Il gravissimo incidente è avvenuto alle 5.30, all'altezza del civico 112, non lontano dalla distilleria Bonollo e dal distributore di benzina alle porte di Conselve.

Cattelan, a bordo della sua Ford Focus C-max, stava andando al lavoro in zona industriale ad Arre, ieri aveva il turno di mattina dalle 6 alle 14. Era operaio in una ditta di lavorazioni metalliche. A quell'ora il traffico è scarso, anche lungo la provinciale. All'improvviso, l'automobilista, forse per un colpo di sonno o un malore, ha perso il controllo dell'auto ed ha iniziato a sbandare mentre dalla parte opposta arrivava un autocarro Renault condotto da un autista albanese, A. K., classe 1964, residente a Tribano. Il camionista ha frenato disperatamente cercando di evitare l'automobile ma non c'è stato nulla da fare. L'impatto è stato violentissimo e devastante.

Nello scontro la Focus è stata sbalzata di alcuni metri ed è finita nel fossato, schiacciata dalla cabina di guida del camion che si è ribaltata dalla motrice. Nel groviglio di lamiere non c'è stato scampo per Cattelan.

«Abbiamo sentito un boato, - raccontano i testimoni che abitano di fronte al luogo dell'incidente - stavamo dormendo e abbiamo pensato al temporale. Invece ci siamo affacciati e abbiamo visto il disastro. Il camionista era sceso dalla cabina, evidentemente sotto choc e dolorante, e si guardava intorno incredulo». I Vigili del Fuoco di Piove di Sacco, una volta spostato il camion, hanno lavorato a lungo con le cesoie per estrarre il corpo dall'automobile mentre il traffico si faceva sempre più intenso, con lunghe code in entrambe le direzioni.

Sul posto una pattuglia dei carabinieri di Abano Terme si è occupata di dare allarme ed eseguire rilievi e accertamenti. Il 118 ha soccorso il camionista prestandogli le prime cure. In seguito sono arrivati anche gli agenti della polizia locale che si sono occupati della viabilità durante il recupero dei mezzi e la pulizia della strada.

L'esatta dinamica dell'incidente è ancora al vaglio ma l'ipotesi più accreditata pare quella del colpo di sonno o di un malore dell'automobilista che sembra non abbia nemmeno avuto la possibilità di frenare. Sull'asfalto infatti non ci sono segni di pneumatici dell'auto, mentre è evidente la lunga e inutile frenata del autocarro.

Il camionista ha raccontato di aver visto la Focus avvicinarsi sbandando dal un lato all'altro della strada e di aver cercato in tutti i modi di evitare lo scontro. Lunghe anche le operazioni
di pulizia una volta spostati i mezzi perché sull'asfalto era rimasto parecchio olio. Fino alle 10 la polizia locale ha regolato il traffico a senso unico alternato, poi la provinciale è stata aperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro