Menu

Quindici milioni di lavori urgentissimi sugli argini

Ecco l'elenco degli interventi in programma nel territorio padovano dopo l’alluvione del novembre scorso

ESTE. Quindici milioni di euro per più di trenta interventi urgenti (in parte già eseguiti nell'emergenza). La pioggia di novembre cede il passo alla pioggia di finanziamenti approvati nelle ultime ore da Luca Zaia, Commissario per il superamento dell'emergenza alluvione in Veneto. Il governatore regionale ha impegnato 50 milioni di euro per le opere sugli argini, 15 nel Padovano.

Frassine e Gorzone. Si andrà a consolidare l'argine destro del Frassine a Prà di Botte (nella foto) e quello sinistro a Montagnana, con interventi a valle, a monte e nella zona del Chiavicone a Lozzo Atestino. In particolare a Prà di Botte verrà rinforzato il punto in cui era avvenuta la prima e disastrosa rottura. Verranno poi recuperate tutte le piante pericolanti nel centro abitato di Este, la cui sicurezza è stata minata dalla piena del canale Bisatto. Verranno poi riempite tutte le buche e i cunicoli scavati da nutrie e volpi, tra Montagnana e Megliadino San Fidenzio. Saranno sistemati anche alcuni movimenti franosi del Frassine a Saletto (dove passa il metanodotto). Per quanto riguarda il Gorzone, altro corso d'acqua che ha fatto penare la zona, gli interventi sono a Cavarzere.

Bacchiglione. Gli stanziamenti sono destinati ai lavori a valle, sul ponte di Tencarola, a Selvazzano, ma anche a quelli in via Molini a Cervarese Santa Croce. Si metterà mano poi all'argine in località Paltana (Padova, via Decorati al valor civile) e a Creola di Saccolongo.

Muson. Lavori di somma urgenza al Muson dei Sassi interessano il territorio di Camposampiero, soprattutto tra la passerella Beccegato e il ponte Mainate. Il Genio andrà però a ripristinare alcune porzioni di argine lungo tutto il corso da Camposampiero a Castelfranco Veneto, ma anche a Cadoneghe.

Gli altri interventi. A Trambacche di Veggiano sarà rimesso a nuovo l'argine destro del Tesina Padovano, a Padova il canale Brentella, a Noventa Padovana il Piovego, a Veggiano il fiume Ceresone Piccolo, il canale Roncajette a Ponte San Nicolò
e Polverara (per esempio in località Cartiera). Si conterranno poi le corrosioni lungo gli argini a Riviera di Polverara, Ca' Capuzzo e Ca' Nalin di Casalserugo, Ca' Molin di Bovolenta, via Toniolo a Vigonovo. Saranno infine rinnovate le paratoie e il sistema che le regola a Voltabarozzo, a Padova.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro