Menu

Travolge con l'auto uno scooter allo stop e scappa: è caccia

L'incidente a Cittadella. L'uomo, 35 anni, di Fontaniva, è ricoverato in ospedale e la sorella racconta il caso. Si cerca una Renault Scenic che una donna ha inseguito per un lungo tratto

CITTADELLA. Esce dalla stop, fa cadere sull'asfalto uno scooterista, mandandolo all'ospedale, e poi fugge. Ora è caccia al pirata.

È successo lunedì verso le 19.30. Il ferito è Luca Laccioli, 35 anni, di Fontaniva. A spiegare l'accaduto è la sorella Martina, anima dell'associazione di volontariato "Angeli": «Mio fratello è ricoverato a Cittadella, ha una gamba completamente distrutta. I medici lo seguono costantemente per scongiurare il rischio di infezioni. Ci hanno garantito che si riprenderà, ma i tempi sono lunghissimi, ci vorrà almeno un anno di interventi e poi riabilitazione. Non ci voleva proprio».

L'incidente è accaduto a Borgo Vicenza. «Luca - continua Martina - stava tornando a casa dal lavoro, è dipendente al Centro del colore». Era sulla strada principale, in sella al suo cinquantino, quando, «all'altezza della De Nicola, da una laterale, senza rispettare lo stop, è sbucata un'auto che, come mio fratello, era diretta verso Fontaniva. Nonostante la visibilità fosse scarsa per la nebbia, per evitare l'impatto ha frenato bruscamente».

Lo stesso ha fatto il giovane scooterista, «ma l'asfalto era bagnato - prosegue la sorella - e non è riuscito a tenere il controllo del motorino, ha perso l'equilibrio ed è caduto violentemente sull'asfalto. La persona alla guida dell'auto - puntualizza - si è accorta delle conseguenze provocate dalla sua brusca manovra. Quando ha visto mio fratello a terra, si è fermata, ma qualche istante dopo ha schiacciato il piede sull'acceleratore ed è fuggita verso via Guglielmo Marconi. La donna che per prima aveva evitato l'urto, un'istruttrice quaranteenne della piscina di Cittadella, si è lanciata all'inseguimento del pirata. Nel frattempo mio fratello è stato soccorso da un automobilista di passaggio che, viste le condizioni della gamba, ha chiamato immediatamente il 118».

Una rincorsa durata solo pochi minuti: «Arrivata davanti alla chiesa di Fontaniva, il pirata si è dileguato lungo una stradina, facendo perdere completamente le sue tracce».

A rilevare l'incidente una pattuglia della Polstrada di Bassano del Grappa. «Luca è stato sottoposto a un intervento alla gamba sinistra, durato quattro ore. Ce ne saranno degli altri, la situazione è critica. Mi auguro la polizia trovi il responsabile: guidava una Renault Scenic, grigia o azzurra metallizzata. Alla targa che è stata annutata manca una lettera: BM364Z. Io
che per vocazione cerco di smuovere le coscienze per la disabilità, confido in un atto di responsabilità da parte di questo pirata della strada».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro