Menu

Funerali separati per Alex e Elena

Funerali separati per Elena Pecin e Alex Biasin, i due fidanzatini stritolati tra le lamiere della Citroen centrata da una Bmw che andava giovedì sera a 190 all'ora sulla Strada dei Vivai, guidata da un giostraio senza patente

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Funerali distinti, epigrafi uniche. L’ultimo saluto ad Elena Pecin è fissato per giovedì alle 15.30 nella chiesa di Corte di Piove di Sacco, l’addio ad Alex sarà invece venerdì, sempre alle 15.30, nella chiesa di Fratte di Santa Giustina in Colle. I due ragazzi verranno sepolti nei rispettivi paesi.

«I funerali vengono celebrati in due giorni diversi per dar modo alle famiglie e agli amici di poter partecipare a tutti e due», spiega don Giovanni Dal Ponte, parroco di Fratte. Secondo il desiderio dei nonni materni di Alex i due giovani fidanzati compariranno insieme nelle epigrafi che verranno stampate. All’Itis Pertini, intanto, ieri a mezzogiorno l’intero istituto ha osservato un minuto di silenzio in memoria delle due giovani vittime della follia di un altro giovane.

«Il posto di Alex - dichiara il suo compagno di banco Cristian Rettore - non dovrà essere occupato da nessuno, dovrà rimanere vuoto perché lui sarà sempre presente in mezzo a noi». Anche ieri niente lezione nella IV B meccanici del Pertini. «Non era il caso, i ragazzi erano ancora troppo scossi - dichiara il vice preside Marco Orlandi - Sono rimasti in aula a ricordare il loro compagno morto e hanno riordinato le foto delle gite e i loro ricordi. Abbiamo lasciato che fossero loro a gestire il tutto, e lo hanno fatto con grande dignità. Alle 12, al suono della campana, tutta la scuola si è fermata per un minuto di silenzio».

In quelle poche ore i compagni di Alex sono riusciti anche a scrivere una lettera all’amico che non rivedranno più e a Elena, la fidanzata. C’è anche un pensiero per Ennio e Cristina Biasin, che stanno lottando per la vita negli ospedali di Piove e di Padova. «L’ho sentito per l’ultima volta sabato sera - ricorda Cristian - mi ha chiamato al cellulare: sei libero? Sono con la morosa, mi ha risposto».


©
RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro