Menu

Scontro tra auto, grave un bambino

Il terribile schianto è avvenuto ieri mattina all'alba sulla Sr 516, all'altezza di Arzerello, a causa di una precedenza non rispettata. Quattro feriti in ospedale, in prognosi riservata anche un pensionato

PIOVE DI SACCO. E' di quattro feriti il bilancio di un pauroso scontro tra due auto avvenuto ieri mattina alle prime ore dell'alba ad Arzerello. A subire le conseguenze più gravi è stato un bimbo di 11 anni al quale i medici hanno dovuto asportare chirurgica della milza. Non erano ancora le 6 del mattino quando la Renault C4, proveniente da Piove di Sacco e condotta da Elisa Vanin, trentenne residente a Bojon di Campolongo Maggiore, ha impattato lateralmente la Toyota Corolla di Ottavio Masin, 74 anni di Galzignano. L'uomo, che si stava dirigendo a Sottomarina per raggiungere la moglie nella località balneare veneziana, tentava l'attraversamento della Sr 516 all'altezza dell'incrocio di Arzerello.

Non ancora accertata la dinamica dei fatti anche se la causa sembra possa essere imputata a una mancata precedenza. La strada deserta, l'impianto semaforico ancora lampeggiante ed una visibilità disturbata dal riflesso del sole all'orizzonte potrebbero avere indotto l'uomo all'attraversamento della Sr 516 senza accorgersi del sopraggiungere dell'auto condotta da Elisa Vanin. L'impatto, nonostante la velocità ridotta dei mezzi, è stato inevitabilmente devastante. La Toyota di Masin si è capovolta ed è andata a finire contro le mura della barchessa Polani mentre la parte anteriore della Renault C4 si è completamente accartocciata. Con la donna viaggiavano il figlio N.S. di 11 anni e la nipote M.V. di 14. Elisa Vanin si stava dirigendo a Candiana dai genitori, per aiutarli, come al solito, nei lavori dei campi. La nipote aveva trascorso la notte a casa sua dopo avere partecipato, tutti assieme, la sera precedente alla tradizionale sagra di Bojon.

Sul posto è intervenuta la polizia stradale di Rovigo, mentre tutte le persone coinvolte sono state trasportate nel vicino ospedale di Piove di Sacco. Il piccolo N.S., che ha subito anche la frattura del braccio destro, è stato operato d'urgenza per una grave emorragia interna e gli è stata asportata la milza. Ora si trova in prognosi riservata e le sue condizioni sono fortunatamente stabili. Ottavio Masin è stato invece trasferito
all'ospedale di Padova dove ha subito un intervento all'aorta. Anche la sua prognosi rimane per il momento riservata. Elisa Vanin e la nipote hanno invece subito forti contusioni, anche se la giovane donna ha atteso di recarsi al pronto soccorso per restare il più possibile vicino al figlio.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro