Menu

Fitta grandinata all’alba,
sradicati molti alberi

Interruzioni dell’energia elettrica e del telefono, seri danni all’agricoltura

CAMPOSAMPIERO. Un fortunale ha investito ieri mattina verso le 5 un’ampia zona dell’Alta Padovana. Per mezz’ora intense grandinate e un forte vento hanno colpito in particolare Vigodarzere, Tremignon, Curtarolo, San Giorgio delle Pertiche, Camposampiero e Massanzago. Vigili del fuoco, operai municipali, polizia locale e carabinieri sono stati impegnati a rimuovere alberi caduti, a ripulire le strade da rami e foglie strappate dal vento e a mettere in sicurezza tabelloni pubblicitari, tenendo sotto controllo la viabilità nell’ora di punta mattutina. In alcune zone c’è stato un blackout, interi quartieri sono rimasti senza luce e in qualche caso senza linea telefonica a causa della caduta di alberi e rami sulle linee elettriche e della Telecom.

Vigodarzere. In via Manzoni alcuni alberi si sono appoggiati su cavi Enel provocando un’interruzione nell’erogazione dell’energia elettrica; nella stessa zona ci sono state anche prolungati blackout delle linee telefoniche. Un albero è caduto nel parco della Certosa, mentre la protezione civile ha recintato alcune piante del giardino davanti al municipio per il pericolo di caduta di grossi rami.

Campodarsego. Pompieri impegnati a Reschigliano per rimuovere dalla SR308 un grosso albero. Tremignon. E’ stata colpita da una grandinata; al contrario Piazzola sul Brenta, che dista solo qualche chilometro, non è stata neppure sfiorata dal maltempo.

Curtarolo. Vento e grandine si sono abbattuti per oltre mezz’ora sull’intero paese.

San Giorgio delle Pertiche. In via Piovego ad Arsego, una delle pioppe di villa Pugnalin Valsecchi, che sorge all’incrocio di via Signoria e via Piovego, è caduto su quest’ultima invadendo l’intera carreggiata. Per liberarla sono intervenuti i vigili del fuoco di Cittadella e i vigili dell’Unione dei Comuni del Camposampierese. I carabinieri hanno fatto deviare il traffico sulle vie limitrofe. La squadra del Comune è intervenuta anche in via Pugnalin, una laterale di via Margarise, dov’è caduto un tiglio in mezzo alla strada. Fortunatamente in quel momento non transitava nessuno; la strada è stata chiusa al traffico fino alla rimozione. Un’intensa grandinata ha imbiancato all’alba l’intero territorio comunale.

Camposampiero. E’ grandinato abbondantemente, tanto che i chicchi di ghiaccio erano visibili fino a mezzogiorno negli angoli in ombra.

Massanzago. La grandine secca a San Dono ha creato qualche danno all’agricoltura, ai vigneti e alle piante di tabacco, come fa sapere il sindaco Alfio Gallo.

Trebaseleghe. Interventi dei pompieri in via Ronchi per la caduta di un albero e in via San Dono per un pino pericolante che invadeva la sede stradale. In via Bordugo un abete si è appoggiato su un cavo Enel, i pompieri hanno dovuto liberarlo facendo interrompere l’erogazione della corrente elettrica. La grandine ha fatto il resto rovinando soprattutto in via Ronchi intere colture, ortaggi e meloni, sradicando un intero campo di dodicimila piante di tabacco, andate completamente distrutte, di proprietà di Fulvio Pattaro. Moltissimi in zona sono stati anche campi di granoturco e i vigneti fortemente rovinati.

Vigonza.
Non un goccio di pioggia ma un vortice che ha colpito la zona di Peraga. Fra gli alberi di alto fusto che si piegavano fino a toccare terra, la peggio l’ha avuta una pianta davanti alla piscina comunale: spezzata in due.
(Ha collaborato Dario Guerra)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro