Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 16 aprile 2018

Valeria è la mamma di Anna, quindicenne disabile, e per la figlia chiede: "Dopo la scuola non c’è nulla, bocciatela". Silvia ha 95 anni ed ha vissuto per 65 in Francia, come emigrata: ora è in Italia, a Marghera. Ecco le notizie dai quotidiani locali del Gruppo Gedi

Investito da un mezzo a Porto Nogaro: operaio perde la vita
San Giorgio di Nogaro. Un uomo di 62 anni, Flaviano Bernardi di Porpetto, è stato investito da un mezzo che era in fase di manovra e che stava movimentando alcune lamiere. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime sia ai colleghi, sia agli operatori sanitari giunti sul posto anche a bordo dell'elicottero. Inutili i soccorsi. (Messaggero Veneto)

Un vicino di casa della Kyenge: il muro sporcato per ripicca
Modena. L'imbrattamento con escrementi animali dei muri esterni dell'abitazione dell'europarlamentare del Pd, Cecile Kyenge, sarebbe legato a una sorta di ripicca tra vicini e non a un gesto razzista. Questo perché il marito dell'europarlamentare non raccoglierebbe gli escrementi del loro cane. (Gazzetta di Modena)

A 6 anni raccoglie nel parco la siringa sporca di sangue
Empoli. «Nonno, guarda cosa ho trovato». Il piccolo ha qualcosa in mano, l’uomo si avvicina incuriosito e resta impietrito: il nipotino mostra una siringa sporca di sangue. La strappa dalle mani del bambino e la getta per terra, terrorizzato. Teme che nel frattempo si sia bucato. Per fortuna, non è così: è protetta dal cappuccio. (Tirreno)

Ragazzo muore travolto dal treno vicino alla stazione ferroviaria di Gemona
Udine. Un friulano di 20 anni nella notte tra domenica 15 e lunedì 16 aprile è morto dopo essere stato travolto da un treno all’altezza della stazione ferroviaria di Gemona. (Messaggero Veneto)

Partigiano che uccise il beato Rivi. L’abbraccio dopo 73 anni
Castellarano. Passerà alla storia la data di ieri: Meris Corghi, davanti a una chiesa gremita di fedeli, ha chiesto scusa per il padre, partigiano che rientrava nel gruppo che uccise il beato Rolando Rivi. Si tratta della prima riappacificazione seguita alle scuse dei famigliari di un partigiano per le atrocità commesse. (Gazzetta di Reggio)

Modena, piatti importati. Cos’è il kebab e perché piace?
Modena. Harpinder Singh spiega il girarrosto verticale cioè di quel piatto a base di carne, solitamente accompagnato con salse e verdure, tipico della cucina turca ma conosciuto e apprezzato un po' ovunque. Kebab si traduce letteralmente in “carne arrostita”. Non a caso, il döner kebab (kebab che gira) si riferisce allo spiedo verticale in cui viene infilzata la carne che lentamente cuoce. (Gazzetta di Modena)

Disabilità. «Dopo la scuola non c’è nulla: bocciate mia figlia»
Livorno. A 15 anni Anna non sa leggere. Ha un difetto cognitivo dalla nascita. Non sa neppure scrivere. Eppure la scuola è il luogo dove è felice. E Valeria Martini, la sua mamma, vuole che resti felice. Il più a lungo possibile. «Bocciatela, per favore». Ma l'appello ai professori, al consiglio scolastico sembra cadere nel vuoto. Gli insegnanti considerano Anna pronta - rispetto al suo percorso di disabilità - per affrontare le superiori. (Tirreno)

Femminicidio, la mamma di Vania chiede giustizia
Lucca. «Voglio giustizia per mia figlia». Lo dicono gli occhi di mamma Giovanna e di suo marito Alvaro Vannucchi presenti all’intitolazione della sala d’ascolto nel baluardo San Paolino a loro figlia Vania. Due anni fa Vania è stata uccisa a 46 anni da un uomo che l’ha cosparsa di benzina per poi darle fuoco senza alcuna pietà.(Tirreno)

Vegan fest a Lucca
Lucca. VeganFest" che si battezza come il più grande festival d'Europa e, nel fine settimana, ha ospitato 80 espositori al Polo Fiere di Lucca. Giunto alla sua undicesima edizione, sempre in collaborazione con VeganOK, il Festival ha messo insieme una sequenza di presentazioni, street food, degustazioni, cooking show e conferenze scientifiche. (Tirreno)

«Bracciale agli spazzini, ora un passo indietro» L'altolà di Fratoianni
Livorno. «Sarebbe utile buon senso, rispetto della dignità del lavoro e dei diritti dei lavoratori: forse è il momento che a Livorno si faccia un passo indietro sui braccialetti elettronici per sgombrare il campo da polemiche, proteste, errori». È il leader nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, a dirlo dalla trincea di Liberi e Uguali. (Tirreno)

Né uomo né donna «La mia vita è senza etichette»
Viareggio. Si chiamano "non-binari": questa persone possono considerare la propria identità di genere come qualcosa di "altro" , una sorta di terzo genere, identificarsi con entrambi i generi, con nessuno dei due o con una combinazione di entrambi. Fred Castelli è un trentenne viareggino ma all'anagrafe si chiama ancora Francesca, anche se da un po' non si fa chiamare più così. (Tirreno)

Sparatoria a Follonica, il sindaco accusa: «Dinamiche mafiose»
Follonica. Un fiume di persone in silenzio ha ripercorso viale Matteotti. Lo hanno fatto assieme i follonichesi, a testa alta, senza paura, per dimostrare che Follonica non è quella dove si spara freddamente a tre persone, uccidendone una e ferendone due. (Tirreno)

Buoni pasto, grana rimborsi
Pavia. Sta crescendo in città il numero di esercizi, bar e ristoranti, che non accettano più i buoni pasto della società "Qui ticket". Gli stessi che, sino allo scorso primo aprile, erano consegnati da palazzo Mezzabarba a circa 350 dipendenti comunali. Il problema, in base a quanto riferisce chi li usa, è che la società che li emette tarderebbe a pagare i commercianti. (Provincia Pavese)

Rialto, tornano i tuffi. Due giovani in volo
Venezia. Nel cuore della notte, tra sabato e domenica, due giovani turisti di nazionalità probabilmente tedesca, si sono tuffati dal Ponte di Rialto, incuranti del possibile transito del vaporetto, passato infatti dopo una decina di minuti. Entrambi scappati all'arrivo dei vigili. (Nuova Venezia)

«Io, emigrante a 95 anni torno a casa»
Marghera. Silvia Zavattin, 95 anni appena compiuti, classe 1923, friulana, oggi residente a Marghera con la figlia Nadia e il genero Claudio, dopo 65 anni vissuti da emigrante in Francia. «Ma sono stata sempre forte, ho sempre avuto un carattere forte», continua con un italiano impeccabile, «mantenuto leggendo i romanzi d'amore italiani, perché di storie d'amore non è ho mai avute». (Nuova Venezia)

Andrea, il triestino alla conquista della birra olandese
Trieste. Ha avviato con successo una catena di pub in Olanda, Bierfabriek, ad Amsterdam, Delft, Almere, un quarto locale sarà aperto a breve. Il triestino Andrea Possa è un imprenditore di successo nell'ambito della ristorazione, in un piccolo regno della birra, con produzione propria. (Piccolo)

La rinascita dei mini-locali
Trieste. Dal Viale a Barcola, a segno il bando comunale: affittati 14 siti. Alcuni siti chiusi da molti anni come quello in passeggio Sant’Andrea. «Sono stati assegnati il bar in piazzale 11 settembre a Barcola, il locale “ex Stanlio&Olio” in viale XX Settembre, un grande successo ha avuto la zona Urban dove i cinque locali in palio hanno attirato interesse». (Piccolo)

Accoltellato da
un passante mentre discute con il vicino
Padova. Sanguinoso epilogo di una lite sui confini a Villa Estense: un sessantenne ubriaco s’intromette prende uno schiaffo, tira fuori un coltello da cucina e ferisce un 67enne pensionato del posto: arrestato per tentato omicidio. (Mattino di Padova)

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik