Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Carel archivia il semestre con ricavi in crescita

«I risultati gestionali registrati nel corso del primo semestre del 2018 sono particolarmente positivi» ha commentato Francesco Nalini. L’ebitda va a 24,16 milioni -8,4 %, rispetto al primo semestre del 2017. Il risultato netto consolidato è pari a 15,62 milioni e la posizione finanziaria netta è positiva di 15,23 milioni.

PADOVA. Il CdA del Gruppo Carel Industries ha approvato i risultati consolidati del primo semestre 2018. I ricavi consolidati salgono del 9,1% a 138,79 milioni, l’ebitda va a 24,16 milioni, -8,4 % rispetto al primo semestre del 2017. Il risultato netto consolidato è pari a 15,62 milioni e la posizione finanziaria netta è positiva di 15,23 milioni.

«I risultati gestionali registrati nel corso del primo semestre del 2018 sono particolarmente positivi – ha commentato Francesco Nalini, amministra ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Il CdA del Gruppo Carel Industries ha approvato i risultati consolidati del primo semestre 2018. I ricavi consolidati salgono del 9,1% a 138,79 milioni, l’ebitda va a 24,16 milioni, -8,4 % rispetto al primo semestre del 2017. Il risultato netto consolidato è pari a 15,62 milioni e la posizione finanziaria netta è positiva di 15,23 milioni.

«I risultati gestionali registrati nel corso del primo semestre del 2018 sono particolarmente positivi – ha commentato Francesco Nalini, amministratore delegato del gruppo -. Il volume di affari cresce, infatti, del 9,1% (12,1% a cambi costanti), confermando la bontà delle principali direttrici strategiche che hanno guidato e guideranno l’azione del gruppo nei prossimi anni: innovazione, risparmio energetico e orientamento al cliente. Gli altri indicatori economici operativi (ebitda e utile netto) avrebbero fatto segnare un incremento a doppia cifra percentuale al netto dei costi non ricorrenti, pari a circa 5 milioni di euro, legati alla quotazione in Borsa Italiana nel segmento Star della Società, avvenuta l’11 giugno 2018. Quest’ultima costituisce una nuova sfida e una significativa opportunità di ulteriore crescita, che siamo pronti a cogliere con l’impegno e l’entusiasmo che hanno contraddistinto Carel fin dalla sua nascita, 45 anni fa».

Per quanto riguarda il dato sui ricavi la performance deriva dal trend positivo registrato in entrambe le aree di business nelle quali Carel opera - HVAC e Refrigerazione - con incrementi, rispettivamente, del +7,4 % e del +15,7 %, dimostrando il buon bilanciamento del portafoglio di business del gruppo. Da una prospettiva geografica, a cambi costanti, si segnala una crescita in tutte le aree di riferimento, ad esclusione di una leggera contrazione nel quadrante Asia – Pacific Sud. I principali driver di tali risultati sono da individuarsi nella capacità di Carel di cogliere importanti opzioni di cross-selling ed up-selling, grazie al processo di continua innovazione di prodotto, che ha nell’efficienza energetica uno dei suoi obiettivi principali. A ciò si aggiunge un’efficace azione commerciale nelle catene della Grande Distribuzione internazionale, che ha impattato in maniera positiva principalmente sul mercato della “Refrigerazione”. Si ricorda, infine, che, rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, la società Alfaco Polska S.p.z.o.o. è stata consolidata integralmente, a seguito dell’acquisizione del controllo da parte del Gruppo, il 1° giugno 2017.