Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Per le agenzie di rating Atlantia e Aspi restano osservate speciali

Giovanni Castelluci, ad Atlantia

Domani i cda di Atlantia e Aspi dove il tema centrale sarà la linea difensiva da tenere sulla revoca della concessione, le agenzie di rating confermano il giudizio Rating Watch Negativo. Ricordando che l’opzione di vendita in mano agli obbligazionisti dei 7 miliardi di euro di bond è un rischio chiave sia per Atlantia che per Autostrade

MILANO. Alla vigilia del cda di Atlantia e Aspi dove il tema centrale sarà la linea difensiva da tenere sulla revoca della concessione, le agenzie di rating confermano il giudizio di credit negativo dopo il crollo del ponte Morandi a Genova. Ricordando che l’opzione di vendita in mano agli obbligazionisti dei 7 miliardi di euro di bond emessi da Aspi è un rischio chiave sia per Atlantia che per Autostrade.

Come noto infatti, il programma di obbligazioni emesse nel 2014 da Autostrade ha come p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MILANO. Alla vigilia del cda di Atlantia e Aspi dove il tema centrale sarà la linea difensiva da tenere sulla revoca della concessione, le agenzie di rating confermano il giudizio di credit negativo dopo il crollo del ponte Morandi a Genova. Ricordando che l’opzione di vendita in mano agli obbligazionisti dei 7 miliardi di euro di bond emessi da Aspi è un rischio chiave sia per Atlantia che per Autostrade.

Come noto infatti, il programma di obbligazioni emesse nel 2014 da Autostrade ha come prima condizione per il rimborso anticipato dei titoli proprio la revoca parziale o totale della Concessione ad Autostrade.
Per Fitch, inoltre i costi per il crollo del ponte potrebbero pesare sul profilo finanziario della holding e su Aspi anche senza considerare lo scenario peggiore di revoca della concessione. Poi c’è tutto il tema dei risarcimento, le polizze non coprono tutti i danni e valutare l’impatto finanziario su Aspi.

La posizione di liquidità di Atlantia  è solida. Senza una revoca della concessione, il gruppo può contare su buone relazioni con le banche e ha una flessibilità finanziaria derivante da possibili cessioni di asset non core, dal taglio dei dividendi e da un eventuale aumento capitale.
Fitch ha mantenuto il rating BBB+ su Atlantia  e il rating di lungo termine A- su Autostrade per l'Italia e ha aggiornato la sensibilità del rating in quanto le conseguenze finanziarie del crollo del ponte gravano ulteriormente sui profili di credito delle due società in un momento in cui il gruppo sta attuando un re-leverage per acquisire il 50% più un'azione della spagnola Abertis.