Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Generali va verso il controllo Ingosstrakh

Philippe Donnet, Group Ceo di Generali

Lo scrive Mf riportando anche un report di Mediobanca

TRIESTE. Generali è ben posizionata per ottenere il controllo di Ingosstrakh. Lo evidenzia un’analisi di Mediobanca Securities in una nota di oggi in cui fanno presente che l'azionista di Ingosstrakh, l'imprenditore russo, Pavel Ezubov, ha venduto la sua quota nella compagnia assicurativa. Lo scrive Mf che aggiunge come fonte l'agenzia di stampa Interfax ha appreso da una fonte del mercato assicurativo che Ezubov, proprietario di una quota del 16,03% in Ingosstrakh attraverso la sua compagni ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIESTE. Generali è ben posizionata per ottenere il controllo di Ingosstrakh. Lo evidenzia un’analisi di Mediobanca Securities in una nota di oggi in cui fanno presente che l'azionista di Ingosstrakh, l'imprenditore russo, Pavel Ezubov, ha venduto la sua quota nella compagnia assicurativa. Lo scrive Mf che aggiunge come fonte l'agenzia di stampa Interfax ha appreso da una fonte del mercato assicurativo che Ezubov, proprietario di una quota del 16,03% in Ingosstrakh attraverso la sua compagnia Bekar-Service, conta di vendere la sua partecipazione. Una fonte citata da RBC vicina all'assicuratore ha confermato queste informazioni, ma ha specificato che Ezubov ha già venduto la sua partecipazione e che l'accordo è stato chiuso.

Ezubov è partner commerciale dell'imprenditore russo sanzionato dagli Stati Uniti, Oleg Deripaska, che possiede direttamente una partecipazione del 10% nella compagnia russa. Generali Assicurazioni detiene tramite una serie di società una partecipazione del 38,45% in Ingosstrakh.

Nel primo semestre di quest'anno Ingosstrakh ha raccolto premi per 656,8 milioni di dollari. Per gli analisti di Mediobanca è presto per dire se Generali sarà effettivamente in grado di raggiungere il controllo di Ingosstrakh, "crediamo che questo accordo, in caso di successo, potrebbe essere positivo per il gruppo triestino cui si manteniamo un rating neutral e un target price a 16,8 euro".