Infermiera sequestrata in via San Massimo: salvata dalla «Corri per Padova»

Sequestrata da un nordafricano attorno alle 21 dopo essere uscita dal lavoro. L’uomo voleva il bancomat. L’ha portata in auto fino a via Vigonovese poi ha visto i lampeggianti della polizia

    PADOVA. Venti minuti di terrore per un’infermiera di 35 anni sequestrata in macchina ieri sera in via San Massimo a Padova. La donna era appena uscita dall’ospedale dopo aver finito il suo turno di lavoro, attorno alle 21. Una volta salita in auto è stata raggiunta da un nordafricano che l’ha legata con una sciarpa e le ha chiesto di consegnargli il bancomat e i codici. La donna ha provato a resistere e il malvivente ha acceso la macchina ed è partito.

    Il sequestro si è concluso venti muniti dopo in via Vigonovese. Ma solo perché l’uomo ha notato in lontananza i lampeggianti delle auto delle polizia impegnate nello «scortare» la Corri per Padova, la gara podistica non competitiva che gira per i quartieri della città. Preso dal panico il malvivente ha fermato la macchina ed è scappato a piedi. A quel punto la donna ha potuto chiamare aiuto. Sul fatto indaga la polizia.

    14 febbraio 2014

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Più energia con le noci dell’Amazzonia

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ