Informazioni turistiche, la Provincia decide la chiusura in piazzale Stazione

È guerra tra amministrazioni per il punto di informazioni trasferito nel «gabbiotto». La Provincia decide di chiuderlo rimandando ai lavori del Comune

    PADOVA. Chiuso l’ufficio turistico in stazione. Dopo le polemiche per lo spostamento all’interno del «gabbiotto» realizzato dal Comune, la Provincia ha deciso di chiudere per lavori l’ufficio senza indicare una data di riapertura. Attorno all’accoglienza dei turisti in piazzale stazione è in corso una guerra tra Palazzo Moroni e l’amministrazione provinciale sulle rispettive competenze.

    Ma dopo l’ultima denuncia dei lavoratori, costretti a chiamare aiuto in caso di pericolo con una trombetta da stadio, il caso è esploso in tutta la sua surrealità. E così la Provincia ha deciso di passare all’azione: «A partire da oggi, lunedì 20 gennaio, l'ufficio Iat della Stazione di Padova è chiuso per consentire al Comune di fare i lavori di messa a norma e miglioramento già sollecitati più volte dalla Provincia - si legge nella nota dell’amministrazione provinciale guidata da Barbara Degani - La sede riaprirà una volta completati gli interventi. L'Amministrazione provinciale ha inoltre provveduto a investire il Comune anche sulla problematica relativa al sistema di allarme mettendosi inoltre a disposizione per trovare insieme una soluzione adeguata».

    L’unico punto di informazioni e assistenza turistica in città (dopo la chiusura anche del chiosco di piazza del Santo) rimane l'ufficio Iat di Galleria Pedrocchi.

    20 gennaio 2014

    Lascia un commento

    Casa di Vita

    Il bicchiere giusto per il vino

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ