Benedetto il nuovo asilo

Intervenuto il vescovo: «Scelta faticosa, ora tocca allo Stato»

    VIGONZA. Con la benedizione della prima pietra fatta dal vescovo Antonio Mattiazzo parte ufficialmente il progetto del nuovo asilo parrocchiale di Pionca, costo oltre un milione e 600 mila euro. «Un’opera di grande spessore di questi tempi» ha detto il vescovo «Apprezzo il fatto che questa comunità affronti un’impresa che certamente domanda tanta dedizione, tanto contributo, ma vale la pena. Le scuole dovrebbero essere lo strumento educativo delle famiglie. Esprimo il mio grande apprezzamento per questa scelta anche faticosa che è stata fatta. Naturalmente chiediamo allo Stato di integrare perché è fatta anche dai cittadini che già pagano le tasse per l’educazione. Non chiediamo dei privilegi». Inizia così un cammino tutto in salita che ha avuto un prologo e uno strascico dolorosi: l’abbandono della parrocchia da parte del parroco don Giuseppe Cassandro per divergenze con il sindaco Nunzio Tacchetto sulla realizzazione di una nuova scuola dell’infanzia con nido integrato, peraltro bocciato dalla Curia perché troppo costoso e troppo “moderno” nella struttura. E la cessazione di tutte le attività del Pionca Calcio, tra l’altro dopo aver guadagnato la promozione dalla Seconda alla Prima categoria. Oggi il progetto è stato ridimensionato con l’eliminazione del nido, mentre il glorioso Pionca, che si ritrova senza il campo sportivo dato che vi sorgerà sopra il nuovo asilo e visto che è naufragata la possibilità di trovare una sistemazione alternativa, ha portato il titolo al Cadoneghe Calcio. Resta la preoccupazione dei parrocchiani sulla possibilità che il sindaco riesca a onorare l’impegno assunto di elargire il milione e 100 mila euro attraverso la società Vigonza Investimenti. Un’operazione abbastanza complessa che contempla l’acquisizione del vecchio asilo parrocchiale sul cui sito ricavare la piazza di Pionca. La parrocchia, intanto, si è attivata per accendere un mutuo per i mancanti 600 mila euro ma confida in donazioni e contributi. La partenza dei lavori è prevista per settembre, il termine un anno dopo.

    Giusy Andreoli

    01 luglio 2012
    Casa di Vita

    Alchechengi: piccola bacca ricca di vitamina C

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ