Chiusa per la frana la strada che collega Abano a Selvazzano, i pendolari si accalcheranno alla Mandria

Oggi «bollino nero» per il traffico

Vigili in azione fin dalle 6, lunghe deviazioni sia per i veicoli che per gli autobus

    di Sergio Sambi  ABANO. Giornata da «bollino nero» oggi per i pendolari aponensi che devono recarsi a Padova e per quelli di Selvazzano che devono arrivare ad Abano. Lo smottamento avvenuto il giorno dell'Epifania in via Battisti di Abano, all'altezza dei lavori per il sottopassaggio della nuova bretella che unirà Selvazzano alla curva Boston, ha portato con sè una serie infinita di problemi al traffico, sia leggero che pesante, sia agli autobuse che ai mezzi di soccorso, costretti tutti a compiere lunghe deviazioni (al centro la mappa di tutti i percorsi alternativi).  «Sarò in azione già dalle 6 per dirigere le squadre dei vigili impegnate nel controllo della viabilità sia in direzione di Padova che di Selvazzano. Ci aspetta una dura giornata, la prima di una lunga serie, nell'attesa della riapertura di via Battisti». Lucio Terrin, comandante della polizia locale di Abano, seguirà di persona l'evolversi della situazione che, a detta dei tecnici, rischierà di collassare in diversi momenti della giornata. A Selvazzano la rotonda di Tencarola subirà oggi il primo vero collaudo a causa del maggior flusso di autovetture provenienti sia da via Del Gallo, come pure per quelle che da via Sartorio percorreranno la strada arginale del fiume Bacchiglione arrivando alla rotonda di Tencarola. Il doppio senso di circolazione in quel tratto di strada stretta, sta già creando notevoli problemi di intasamento e sicurezza dovuti al rischio di cedimento dell'argine, indebolito dall'alluvione e dalle continue piogge.  Per quanto riguarda il traffico proveniente da Padova in direzione Terme, e viceversa, che obbligatoriamente passerà per via Armistizio e la Mandria, il vice comandante dirigente della polizia municipale di Padova, Maria Luisa Ferretti, afferma: «Abbiamo concordato con il comandante di Abano, Lucio Terrin, le misure urgenti da intraprendere. Da parte nostra rafforzeremo l'organico normalmente presente, inviando due motociclisti negli orari dalle 7,30 alle 9 e dalle 17 alle 19,30. In caso di necessità - prosegue - abbiamo pronti i rinforzi da mandare sul posto. Durante la giornata, il controllo sarà garantito dagli operatori quartieristici, con l'ausilio della stazione mobile. Raccomandiamo agli automobilisti di rispettare le regole del Codice della strada e di spostarsi sulla destra, fermandosi e lasciando passare mezzi di soccorso e ambulanze». Il malcostume di alcuni automobilisti di tentare di passare a centrostrada in queste occasioni, finendo per bloccare il traffico, può portare, oltre alle normali sanzioni, conseguenze penali.  La percorrenza del tratto di strada da Abano a Padova lungo circa 12 chilometri, normalmente avviene, partendo prima delle 7,10, in mezzora o poco più, ma muoversi da casa dopo soli dieci minuti vuol dire rischiare tempi maggiori. Con l'incremento del traffico previsto per oggi e i prossimi trenta giorni, i tempi saranno certamente maggiori.  

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    10 gennaio 2011
    Casa di Vita

    Barrette di riso soffiato e albicocche secche

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ